Comunità ebraica di Mantova

La comunità ebraica di Mantova è una delle più antiche d’Italia.
Oggi la Comunità si impegna a mantenere viva la tradizione e tramandare la memoria del passato grazie ad una ricca serie di iniziative e alla conservazione di un archivio storico dedicato.

News

Giorno della memoria 2023

Venerdì 27 gennaio 2023 alle ore 17:00, nella sinagoga Norsa, in presenza delle autorità cittadine, verranno letti i nomi degli ebrei deportati da Mantova e, a seguire, una breve preghiera in loro memoria.

Visite guidate al ghetto e alla sinagoga di Mantova

Mappa ghetto ebraico Mantova

Mantova ebraica

Dalla Sinagoga all’antico ghetto sono tante le tracce che confermano la lunga presenza di ebrei nella città dei Gonzaga.
Nel cuore di Mantova è ancora visibile parte del ghetto ebraico con molti edifici originali e restaurati.
Poco distante, ma fuori dal ghetto, in via G. Govi n.13, si trova la sinagoga “Norsa-Torrazzo” (un tempo sita nel ghetto ed ivi demolita, ma successivamente ricostruita all’interno della sede della Comunità).
Lontano dalla città, nel sobborgo di san Giorgio, al n.4 della strada Legnaghese, sorge l’ampio cimitero ebraico che accoglie più di 2.000 sepolture.

La storia e l’archivio

Nei secoli passati la Comunità ebraica mantovana, pur se confinata nel ghetto, ha conosciuto un notevole sviluppo, in convivenza abbastanza pacifica con la popolazione cristiana. Ciò è attestato da migliaia di documenti conservati in un prezioso archivio storico.